Domenica, Maggio 26, 2019

Notice: Trying to get property of non-object in /home/prismaspedizioni/public_html/libraries/gantry/core/gantry.class.php on line 1686

Come entrare in IFA e perchè Prisma lo ha fatto

ifa logoPrisma Spedizioni fa il suo ingresso in IFA. Curiosità, cosa bisogna fare per entrare e altro ancora in questo articolo. Continua a leggere...

Da pochi giorni la Prisma Spedizioni è entrata a far parte dell'IFA, International Forwarding Association, importante network che racchiude al suo interno circa 50 Società Europee di Spedizioni e Trasporti Internazionali, indipendenti e di piccola/media dimensione.

L'obiettivo dell'IFA è quello di contrastare la globalizzazione delle grandi società internazionali di settore. Per raggiungere questo obbiettivo mette in campo un'ampia rete di aziende che operano all'interno di politiche condivise e capaci di fornire assistenza capillare in tutti i Paesi Europei sia Cee che Extra Cee.

Entrate in IFA non è semplice! Un ruolo importante lo giocano gli "Sponsor" (almeno 2), che sono aziende già facenti parte dell'organizzazione e che sponsorizzeranno l'azienda candidata. Una volta accolta la candidatura, l'azienda deve inviare dei suoi rappresentanti a uno dei 2 meeting annuali che l'IFA organizza. I rappresentanti dovranno presentare al meglio (attraverso una vera e propria presentazione aziendale in lingua inglese) la propria azienda. La presentazione verrà ascoltata da tutti i Membri IFA. Gli stessi si riuniranno per valutare l'ingresso dell'azienda candidata. La valutazione che faranno sarà basata sulla presentazione ma anche su altri fattori come la solidità economica dell'azienda e la presenza in zone non coperte. 
Indubbiamente un percorso al quale bisogna dedicare tempo e risorse ma che, visti i benefici che un'azienda come Prisma può trarne e trasferire ai propri clienti, vale la pena percorrere fino infondo.

I vantaggi consistono sopratutto in una maggior visibilità e possibilità di realizzare partnership importanti, in grado di aprire nuovi orizzonti. Infatti, si deve pensare ai meeting IFA come ad una sorta di fiera specializzata nel settore dei trasporti. Come in tutte le fiere, anche in questo caso l'obiettivo principale è quello di incontrarsi. Infatti, frequentando gli eventi a numero chiuso di IFA, hai la possibilità di conoscere potenziali partner senza dover stare fuori 6 mesi a bussare alle porte di tutta Europa.

Ci si potrebbe domandare "Non sono poche le circa 50 aziende facenti parte dell'IFA per stabilire un buon numero di nuove partnership?".
Beh, la domanda è senz'altro lecita e la risposta è molto semplice. L'IFA non determina alcun vincolo per lo scambio di informazioni. Durante e dopo i meeting puoi scambiare, con tutti gli altri partecipanti, qualsiasi tipo di informazione, anche riguardo altri spedizionieri non soci IFA ma ugualmente affidabili e competitivi. Ecco un esempio pratico:

Da quando la Prisma Spedizioni è entrata in IFA è diventata il referente del network per il centro Italia. Non vi saranno altre aziende socie IFA a servire la medesima zona. Allo stesso tempo, molti dei soci IFA hanno già un loro partner per la stessa zona (non socio) che offre servizi simili a quelli offerti da Prisma. Questo fatto non viene vissuto con il principio di concorrenza. Tutt'altro! Viene inteso come la più grande opportunità di apertura di nuovi possibili sviluppi e partnership in tutta Europa.

Chiaramente, per i Clienti di Prisma Spedizioni le ripercussioni possono solo che essere positive, avendo la possibilità di copertura globale in tutti i paesi membri. Chiaramente per copertura non intendiamo solo in termini di servizi di trasporto, ma anche di informazioni di qualsiasi natura inerenti a problematiche locali o doganali, organizzative e legali, provenienti direttamente da società con sede in loco.

Forse non è il caso di dire "ce l'abbiamo fatta!!" perchè, nella sua storia, la Prisma Spedizioni ne ha superate ben altre di sfide importanti. Ci sentiamo però fieri di poter esporre sulle nostre pagine lo stemma IFA che probabilmente, senza aver affrontato tante altre sfide, forse non sarebbe mai arrivato.

Speriamo inoltre che questo articolo possa esser d'aiuto a te che lo leggi o a chiunque tra i tuoi amici che abbia un'azienda di spedizioni e vuole intraprendere lo stesso percorso da noi appena intrapreso. Per questo se vuoi condividi l'articolo oppure lascia un commento qui sotto se vuoi sapere altre informazioni.

Lascia i tuoi commenti

Posta commento come visitatore

0
I tuoi commenti sono soggetti a moderazione da parte degli amministratori.
termini e condizioni.
  • Nessun commento trovato